Sicurezza – In arrivo norme più dure per le imprese di manutenzione

Purtroppo, troppo spesso, continuano ad arrivare notizie di morti in azienda. Un dramma umano, un problema per la società, una catastrofe per le aziende in cui capita.

Frequentemente la causa prima di questi drammatici incidenti sta nel mancato rispetto sulle regole (talora anche di buon senso) che dovrebbero garantire la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro. Ma una causa che pesa molto nelle statistiche appare essere anche l’inadeguatezza della formazione del personale in ambito Sicurezza.

E’ quindi naturale, a fronte di una situazione che grava dal lato umano ma anche dal lato del l’efficienza del sistema produttivo nazionale, che siano in fase di introduzione normative più strette – ad esempio sul fronte della manutenzione degli impianti.  Norme che impatteranno anche sul fronte della formazione.

Le nuove normative in fase di sviluppo prevederanno probabilmente l’esclusione da certi tipi di lavori di manutenzione delle aziende che non abbiano garantito una specifica formazione ai propri dipendenti.

Ulteriori informazioni sul tema le potrete trovare sul sito dell’INAIL.

Da parte nostra, al di là del naturale interesse verso il settore (come sapete ci occupiamo infatti da anni di formazione specifica per la sicurezza sui luoghi di lavoro),  va tutta la nostra solidarietà a chi è stato vittima di incidenti e ai loro familiari. E la raccomandazione a tutti i lettori di impegnarsi a fondo nella prevenzione. La posta in gioco non è solo la redditività aziendale – è permettere alle persone di poter tornare a casa la sera dai loro cari. E questo non ha prezzo.