Privacy – E' ora di aggiornare il DPS…occhio alle novità

Anche se manca ancora un po’ di tempo alla scadenza naturale dell’Aggiornamento del Documento Programmatico sulla Sicurezza, è proprio questo il momento di iniziare a metterci mano.

Non solo potremo evitarci le famose corse dell’ultimo minuto (che portano stress in azienda e alzano il rischio di errori sanzionabili): potremo, iniziando ora a lavorarci con calma, introdurre tutte le revisioni necessarie in conseguenza di quelle che sono state le novità introdotte nel corso dell’anno.

Prima area fondamentale: l’Amministratore di Sistema

Ricordiamo l’obbligatorietà dell’identificazione – è indispensabile che l’Amministratore di sistema sia correttamente e formalmente identificato. Che il ruolo sia affidato formalmente e che si seguano tutte le prescrizioni del caso.

L’ADS però non si può nominare a caso – deve avere caratteristiche di esperienza, capacità e affidabilità. Va quindi scelto oculatamente e deve essere designato individualmente. Nella sua designazione vanno riportati analiticamente gli ambiti di operatività consentiti.

Non dimentichiamoci poi che, per essere in regola, gli estremi identificativi degli ADS, con l’elenco delle funzioni ad essi attribuite, devono essere riportati in un documento formale; sempre aggiornato e sempre a disposizione nel caso di accertamenti da parte del Garante.

Il nuovo provvedimento sulla Videosorveglianza

Se avete videocamere in azienda… questo vi riguarda.

La videosorveglianza deve comunque salvaguardare le garanzie di  libertà delle persone. Che vanno informate e avvertiti attraverso cartelli e informazioni adeguate. Ma non basta: il Garante deve essere informato nel caso che la nostra videosorveglianza rischi di ledere diritti e libertà. Quanto poi alla registrazione delle immagini questa deve essere a tempo limitato e non indefinito, e deve essere protetta. E tutto questo, nel DPS, va esplicitato…

Nuove regole per le telefonate

Ne abbiamo parlato diffusamente su questo blog, negli ultimi tempi. Nota come “Legge Malan”, “Robinson List” o più correttamente “Registro pubblico delle opposizioni”, la nuova normativa relativa a chi si può chiamare telefonicamente e chi no, ai processi da mettere in atto per verificare che il nominativo desiderato sia contattabile legalmente… sono tutte novità che hanno un impatto sul nostro modo di fare business e sul nostro DPS.

Possiamo aiutarvi?

Naturalmente il tema del DPS non si esaurisce con questi tre aspetti, e sono parecchie le cose da tenere in considerazione per redarre un documento utile e coretto.

Se volete, nella nostra posizione di consulenti esperti nella Privacy, potremo darvi una mano importante nel risolvere questa incombenza, semplificandovi la vita e togliendovi, come al solito, un bel peso dalle spalle. Contattateci.