Scaduti i termini per il DPS: non c’è tempo da perdere (ma ci siamo noi)

Mamma mia come corre il tempo… i giorni volano ed è passato anche il 31 Marzo, data ultima in cui le aziende sono obbligate ad aggiornare il DPS, Documento Programmatico sulla Sicurezza.

Se non l’avete fatto è decisamente consigliabile mettersi rapidamente a norma, per evitare le conseguenze previste dalla legge per i contravventori.

Certo, il processo di aggiornamento del DPS rischia di essere una bella seccatura, di complicare la vita in un momento in cui ci sono così tante altre cose da fare, per un’azienda che deve tenere gli occhi ben fissi e la mente  ben concentrata sul proprio business e il proprio fatturato.

Se non avete già sistemato il DPS per il 2011 potrete però correre ai ripari in modo facile, economico e sopratutto rapido, per ridurre il periodo in cui siete ancora a rischio – semplicemente ricorrendo al nostro aiuto.

Come consulenti esperti di Privacy potremo aiutarvi a mettervi rapidamente al riparo dalle conseguenze, risolvendo gli adempimenti relativi a questa scadenza. Lasciandovi liberi di concentrarvi sugli aspetti più critici e fondamentali del vostro business.

Contattateci per scoprire come potremo risolvere efficacemente anche questa preoccupazione, scaricarvi da questa incombenza e togliervi quindi come al solito qualche peso dalle spalle.