Il Modello Organizzativo 231 salva le Aziende

Il Modello Organizzativo 231 non è (solo) una complicazione per le aziende ma è uno strumento di forte tutela, così come dimostrato da un recente caso in cui un’azienda si è salvata proprio perché aveva adeguatamente applicato la 231.

Il caso pratico

Secondo la sentenza del 18 Giugno 2012, la Corte d’Appello di Milano ha sancito che un adeguato modello di organizzazione e gestione preserva l’azienda dalla responsabilità amministrativa di reati commessi da propri organi; in sostanza, si dimostra che l’azienda, tramite l’adeguata applicazione del modello 231 ha fatto il possibile per prevenire comportamenti fraudolenti, e tutta la responsabilità cade sulle persone che materialmente li hanno commessi.

In sostanza l’azienda nel suo complesso non risponde, in questo caso, da reati commessi dai suoi organi apicali se può dimostrare di aver attuato (prima dell’insorgere dei problemi, ovviamente) un modello organizzativo e di gestione adeguato e di aver vigilato sull’osservanza tramite un organo di controllo autonomo.

Applicare la 231 per proteggersi

Come già detto in precedenza (link: http://www.alavie.it/2010/09/21/codice-etico-modello-organizzativo-231-tutelarsi-si-puo-e-conviene/), il ruolo di tutela della 231 è proprio quello di preservare l’azienda e il suo management da conseguenze di reati commessi da terzi in azienda; aspetto critico, dato che il dlgs 231/2001 prevede la responsabilità penale degli amministratori per tutta una serie di reati commessi (anche) dai dipendenti.

 

Il controllo è quindi anche una forma di salvaguardia nei confronti delle persone che occupano in azienda posizioni chiave, costruendo una sorta di scudo legale nei confronti degli amministratori, riducendo le conseguenze di disavventure giudiziarie ma soprattutto prevenendole.

Il modello organizzativo 231, dunque, serve proprio a prevenire: a fare in modo che in azienda sia molto più difficile compiere reati in modo volontario o involontario. A permettere al management un controllo più semplice, più leggero.

Come ci si mette in regola con la 231?

Non tutte le aziende sono esperte in materia. Di qui l’utilità e il vantaggio di ricorrere ad un consulente esperto, purché competente ed efficiente.

Volete saperne di più sulla 231? Avete bisogno di chiarimenti sulle disposizioni? Serve un supporto per sviluppare ed adottare il corretto Modello Organizzativo?

Anche in questo caso, nella nostra posizione di consulenti esperti nel campo della Legge 231, potremmo aiutare anche voi ad affrontare con efficienza e rapidità la situazione, aiutandovi a mettervi al riparo da conseguenze molto sgradevoli e togliendovi come al solito dei bei pesi dalle spalle. Così come abbiamo già fatto per molte aziende.

Contattarci è semplice: basta cliccare qui.

Un’azienda che lavora per le aziende

Che si tratti di Privacy, di Sicurezza, di 231, di Certificazioni, Ambiente, Qualità, Alavie aiuta le aziende ad essere più efficienti e competitive, aiutando a intraprendere la rotta giusta (cliccate qui per scoprire tutti i campi in cui possiamo aiutarvi).

Attraverso progetti di consulenza mirati e dal costo contenuto, facendosi carico di attività che non sono nel core business aziendale. Così l’impresa si concentra su quello che sa e può fare meglio e noi ci facciamo carico di complessità che non è sempre opportuno portare all’interno.