Antiriciclaggio: ruolo centrale della GdF

Secondo quando disposto dall’articolo 8 del Dl 16/2012, convertito nella legge 44/2012, sarà la Guardia di Finanza e non più l’Agenzia delle Entrate a dover ricevere le segnalazioni che Professionisti e Commercialisti sono tenuti a fare relativamente a violazioni rilevate rispetto all’osservanza delle norme Antiriciclaggio.

Sarà poi la Gdf ad utilizzare le indagini finanziarie per eventuali segnalazioni all’Agenzia delle Entrate relative alla richiesta di sequestro conservativo o dell’ipoteca.

Non rischiate, scegliete Alavie

Leggi, norme che cambiano e si evolvono, richiedendo ai professionisti  di investire tempo e sforzi per tenere dietro all’adeguamento per tutelarsi e tutelare i propri clienti. C’è però una soluzione in grado si semplificare il rispetto dell’Antiriciclaggio e poter tornare a concentrarsi sul proprio core business.

Alavie, lo specialista della consulenza ai commercialisti ha messo a punto una metodologia unica per aiutare i professionisti a rispettare le norme antiriciclaggio senza complicazioni, in modo efficiente ed economico; salvaguardando gli investimenti già fatti in software e senza buttare via quanto già fatto finora.

I nostri consulenti operano un assessment iniziale, una verifica dello stato di compliance e dei punti deboli del rispetto delle norme sull’ Antiriciclaggio. Mettendo poi a punto una consulenza in outsourcing che permette di delegare tutte le attività necessarie per essere a norma – anche per studi piccoli o medi, su misura.

Scoprire cosa possiamo fare per voi è facile

Basta contattarci, cliccando qui.

Alavie, attiva nelle soluzioni antiriciclaggio fin dal 2006, è in grado di affiancare i Professionisti in tutte  le fasi della gestione operativa delle procedure previste dal decreto 231/07, integrando consulenza e formazione.

Alavie è partner dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili –UNGDCEC