Formazione alle Aziende: è crisi nelle Pmi ma tengono le medio-grandi. E l'offerta straripa!

web

Come e dove fare Formazione? Volendo scoprire l’offerta a noi più adeguata, la risorsa più veloce è ovviamente Internet, che ci permette di acquisire tutte le informazioni necessarie. Anzi, a volte anche troppe.

Cominciando dal sito del soggetto che ci interessa, esaminare il portfolio da’ sicuramente indicazioni sui precedenti clienti. Ma molte realtà che offrono Formazione, oggi si presentano anche sui Social Media, preferendo a questo scopo il network LinkedIn (più orientato alla comunicazione professionale e BtoB) a Facebook.

Così negli ultimi 12 mesi c’è stata una crescita esponenziale di gruppi e discussioni sul tema Formazione, con puntuale offerta di Corsi e Seminari.

Mirando le ricerche si possono individuare gruppi con interessi formativi specifici (Sicurezza, Privacy, Marketing..) e dalle pubblicazioni che ognuno fa nel proprio profilo o dagli interventi nella discussione, si possono estrapolare ulteriori dettagli sulla qualità dell’offerta di Formazione e della reputazione di chi la sta proponendo.

Tante offerte, ma la domanda?
In questo momento sul web in generale, ma basta solo vedere su LinkedIn, ci sono innumerevoli pubblicazioni da parte di chi offre Formazione. Gli utenti della stessa che intervengono, sono perlopiù giovani. Pochissimi gli imprenditori o i responsabili di aziende (a parte i manager di grandi imprese) che si azzardano a partecipare.
Hanno poco tempo per leggere e scrivere…. è il solo motivo?
E’ certo che intervenire in alcune community online, manifestando le nostre necessità formative, può voler dire essere immediatamente raggiunti da una marea di offerte, più o meno velate, quando non addirittura spammate. Colpa della poca netiquette, ma anche della crisi: crescono i docenti disoccupati, che si aggregano e cercano nuovi sistemi organizzati e nuovi spazi (i Social Media) per vendere le proprie competenze.

La stessa crisi però determina da parte delle PMI una drastica diminuzione di investimenti sulla Formazione, anche quella parzialmente finanziata. Ed il rumore dell’offerta subissa quello alquanto fievole della richiesta.

Tengono gli investimenti delle grandi aziende.
In controtendenza,  nel 2012 le aziende medio-grandi hanno dimostrato di continuare a credere nella riqualificazione delle risorse umane, focalizzandosi soprattutto su corsi di: INGLESE, INFORMATICA, SICUREZZA sul LAVORO. Segue la PRIVACY e per ultimi MARKETING e COMUNICAZIONE.

Quando la Privacy è “sensibile”.
Nei primi mesi del 2013 il trend è immutato, mentre in Alavie constatiamo che le grandi aziende manifestano sempre più la necessità, in tema di Privacy, di aggiornamenti su Comunicazione e Sicurezza Digitale. Ora che le attività inerenti la Privacy sono anche materia della normativa Anticorruzione, è ragionevole affermare che questa materia vedrà crescere già da quest’anno l’interesse generale, non solo dei professionisti, ma anche delle imprese.

Dati: ricerca Expo Training,