Circularis: insieme ad ANC per una crescita costante dell’informazione. Presentazione di Marco Cuchel

CIRCULARIS – scheda di presentazione.

Più che in altri settori, nel nostro l’Informazione si rivela cruciale.
Il tempo che riserviamo ad aggiornarci è sempre maggiore, per cui Alavie ed ANC hanno deciso di collaborare per iniziare a comunicare insieme le notizie, le testimonianze e le informazioni tecniche che interessano miratamente i Commercialisti.

I numerosi articoli su Antiriciclaggio, Privacy e su tutti gli altri argomenti pertinenti, esistenti sul nostro Blog, sono oggi arricchiti da Circularis, pubblicazione diffusa dal Gennaio 2013 e presentata dal Presidente dell’ANC, Marco Cuchel, che ha approfondito aspetti importanti riguardanti la professione del Commercialista oggi. Riportiamo qui una sintesi dei punti da lui trattati:

marcocuchel

EVOLUZIONE DELLA FIGURA DEL COMMERCIALISTA
I commercialisti, a seguito anche di una professione che negli anni ha subito profondi cambiamenti, devono necessariamente stare al passo con l’innovazione tecnologica e acquisire quelle competenze e quegli strumenti indispensabili nel lavoro quotidiano. La tecnologia, anche sotto il profilo dell’organizzazione interna del lavoro, costituisce un supporto prezioso nella ricerca di una gestione ottimale dello studio professionale e delle risorse che ne determinano la struttura. Il commercialista non può prescindere dall’utilizzo dei diversi strumenti che la tecnologia offre e questo non solo in funzione della concorrenza, ma anche in relazione al rapporto con il cittadino e l’impresa cliente.

OSTACOLI DA AFFRONTARE ED IMPEGNO DELL’ANC
L’ANC è impegnata da sempre sui temi che più interessano e coinvolgono i colleghi, tra questi la previdenza, il rapporto con l’Amministrazione finanziaria, la formazione professionale.
Gli ostacoli che i professionisti incontrano sulla loro strada sono posti da una amministrazione il cui atteggiamento è spesso privo di chiarezza ed ambiguo, da una burocrazia che il più delle volte è farraginosa ed inutile, da leggi e regolamenti che in qualche circostanza contribuiscono a rendere terribilmente più complicato il lavoro che il commercialista conduce al fianco dei cittadini contribuenti e delle imprese.

IL FUTURO DELLA PROFESSIONE
In una prospettiva futura, nell’ambito del perimetro delle funzioni e competenze della professione del commercialista, ritengo che sarà la consulenza aziendale, caratterizzata da un elevato contenuto professionale, ad assumere un ruolo crescente.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Valuta l’efficienza nella gestione
dell’antiriciclaggio nello studio professionale