SISTRI: confusi? Abbiamo la soluzione – un corso su misura

Il Sistema Informatico di Tracciabilità dei Rifiuti (il SISTRI) è ormai una realtà e la sua adozione è alle porte.

Sappiamo, nella nostra quotidiana attività come consulenti per l’ambiente, quanto per le aziende il SISTRI sia attualmente fonte di perplessità e grattacapi.

Come funziona? Per chi è obbligatorio? Quali sono i processi e le attività da compiere? Come usare correttamente le tecnologie del sistema?

La soluzione più semplice per sapere tutto del SISTRI, come funziona e cosa si deve fare – in pratica – è il nostro corso SISTRI. Pensato per le aziende. Pensato per essere concreto. Per insegnare chiaramente chi deve fare che cosa e come.

Per illustrare ai nostri clienti le novità intercorse e le modalità operative introdotte dal Sistema SISTRI per la gestione dei rifiuti, il corso “SISTRI, lo stato dell’arte ad un mese dall’entrata in vigore” è a vostra disposizione. Contattateci per prenotare la vostra partecipazione.

Il SISTRI è un’opportunità, non solo un obbligo

Il passaggio da una gestione dei rifiuti basata su un sistema di tipo “cartaceo” ad una gestione informatizzata significa semplificare le procedure e gli adempimenti con una riduzione dei costi sostenuti dalle imprese. Significa gestire in modo innovativo e più efficienteun processo complesso con la possibilità di acquisire in tempo reale maggiori informazioni.

Il SISTRI è dietro l’angolo

L’inizio della fase di sperimentazione e test che coinvolgerà la totalità degli operatori del settore, più volte posticipato, è stato fissato inderogabilmente per il 1° ottobre 2010. A partire dal 1° gennaio 2011 il Sistema dovrà essere pienamente operativo.

Il SISTRI è per…

A partire dal 1 gennaio del 2011 tutte le aziende che producono rifiuti speciali, dovranno adempiere ai requisiti previsti dal nuovo sistema.

Oltre all’iscrizione al Sistri ed alla richiesta di chiavette USB e black-box per chi trasporta i rifiuti, si dovrà anche procedere con la configurazione ed installazione di tali dispositivi e con la formazione del personale addetto.

Non fatevi prendere dall’ansia da SISTRI: ancora una volta vi possiamo togliere dei bei pesi dalle spalle. E spiegarvi in dettaglio cosa c’è da fare. E come. Basta contattarci.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Valuta l’efficienza nella gestione
dell’antiriciclaggio nello studio professionale