Modello Organizzativo 231: tutelarsi si può e conviene.

Tema piuttosto caldo in questo periodo: la legge 231/01.
Il nostro consiglio che diamo a tutti i clienti? Tutelarsi e mettersi in regola, salvaguardandosi sul fronte della responsabilità civile d’impresa.

Come probabilmente saprete, con il decreto legge 231/01 è stato introdotto l’obbligo di rispondere in quanto persona giuridica per i reati commessi all’interno della propria azienda.

Quel che è peggio è che:
a) le conseguenze sono di tipo penale e possono riguardare sia l’Amministratore Delegato che il top management
b) le conseguenze possono portare all’interruzione dell’attività aziendale per la quale si è stati sanzionati. Insomma, un bel rischio.

Fortunatamente, la 231 prevede un meccanismo di tutela. Se si è in regola, sostanzialmente si dimostra che si sono prese tutte le iniziative per evitare o mitigare il danno. Occorre quindi adottare ed applicare delle forme attraverso l’implementazione del modello organizzativo, come previsto proprio dalla 231.

Se questo adeguamento è consigliato per quasi tutte le aziende, va tenuto conto che è invece obbligatorio se avete rapporti con la Pubblica Amministrazione o godete di finanziamenti pubblici.

Attenzione: quando diciamo consigliato, intendiamo dire che è altamente raccomandato – specialmente se la vostra azienda è potenzialmente a rischio su temi quale la salute e la sicurezza sul lavoro, o sul delicatissimo tema dell’antiriciclaggio, per i reati contro la P.A., i reati informatici (e qui ci può rientrare anche la privacy), reati societari ed altri ancora.

Insomma, mettersi a posto con la 231 è un po’ come farsi un’assicurazione… visitate il nostro sito per vedere in maggiore dettaglio quali sono i vantaggi di adeguarsi.

Come ci si mette in regola con la 231?

Mettersi a norma con la 231 non è una cosa impossibile, anzi: si tratta sostanzialmente di sviluppare e adottare, su base continuativa, un apposito Modello Organizzativo, gestione e controllo dell’impresa. Un approccio organizzativo studiato proprio per impedire o rendere più difficile che amministratori o dipendenti compiano i reati coperti dalla 231.

Volete saperne di più? Avete bisogno di chiarimenti? Serve un supporto? Visitate il sito Alavie.it e contattateci – sulla 231 svolgiamo una specifica attività di consulenza e supporto per le aziende. Potremmo, se volete, darvi una mano a tutelarvi in modo rapido, efficiente ed economico.Come sempre.