La Formazione obbligatoria – Accordo Stato Regioni.

Gli accordi del 21 dicembre 2011 sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell’11 gennaio 2012 e sono entrati in vigore il 26 gennaio 2012. Sono quindi stati approvati gli Accordi Stato-Regioni relativi alla formazione alla sicurezza indicati dall’art. 34, comma 2 (datore di lavoro RSPP) e art. 37, comma 2 (lavoratori, dirigenti e preposti ) del D. Lgs. n. 81/08. Gli accordi definiscono la durata, i contenuti e le modalità della formazione da svolgere.
La novità principale riguarda l’individuazione della durata della formazione in base al rischio dell’attività aziendale: basso, medio, alto. Di seguito un prospetto esplicativo:

Tipologie di formazione Ore di svolgimento
Formazione dei Lavoratori Corso Formazione generale di 4 ore – Corsi di Formazione specifica di settore rischio Basso 4 ore, Medio 8 ore, Alto 12 ore.
Relativi aggiornamenti quinquennali a seconda dell’indice di rischio.
Formazione dei Preposti Corso di 8 ore.
Relativi aggiornamenti quinquennali a seconda dell’indice di rischio.
Formazione dei Dirigenti Corso di 16 ore.
Relativi aggiornamenti quinquennali a seconda dell’indice di rischio.
Formazione per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei Datori di lavoro Corsi articolati in base ai livelli di rischio: Basso 16 ore; Medio 32 ore; Alto 48 ore.
Relativi aggiornamenti quinquennali a seconda dell’indice di rischio.

 

Per gli Studi Professionali:

  • Il datore di lavoro dovrà effettuare il corso di RSPP (resp. Serv. Prevenz. e protez.) per DDL a rischio basso di 16 ore da rinnovarsi ogni 5 anni con 6 ore, in alternativa potrà nominare un RSPP esterno;
  • tutti i lavoratori dovranno effettuare il corso di formazione secondo l’Accordo Stato-Regioni a rischio basso di 8 ore cadauno, con aggiornamento ogni 5 anni di 6 ore;
  • si dovrà avere almeno 1 addetto Antincendio a rischio basso con corso di 4 ore ed aggiornamento triennale di 4 ore ed almeno 1 addetto primo soccorso a rischio basso moduli B o C di 12 ore cadauno, con aggiornamento triennale di 4 ore;
  • si dovrà avere 1 RLS (rappres lavoratori x la sicurezza) con un corso di 32 ore ed aggiornamento annuale di 4 ore (in alternativa si potrà rivolgersi ad alcuni enti bilaterali (ELBA, OPTA, CNA, PMI etc.) e nominare il RLS Territoriale.
  • si dovrà infine nominare o contattare un medico competente del lavoro
  • il rischio è evidentemente BASSO.

“CIRCULARIS”

Vedi tutti i testi pubblicati

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Valuta l’efficienza nella gestione
dell’antiriciclaggio nello studio professionale